Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
Salta al contenuto principale
We strive to make our website accessible and enjoyable for all users, however if there is informations you cannot easily access, please call a Salomon customer service agent at customer-phone-number or contact us through the contact form
Tips

trova i prodotti e tutti i consigli di cui hai bisogno per la tua attività sportiva

Hélène Vallin, del team di sviluppo materiali per calzature di Salomon, spiega cosa significa creare un’intera gamma di scarpe senza PFC e PFC EC e perché Salomon ha deciso di fare questo passo importante nella gamma di prodotti della collezione autunno/inverno 2020-2021.

A partire dalla nuova gamma di calzature autunno/inverno 2020-2021, l’intera collezione di scarpe Salomon per corsa ed escursionismo sarà priva di PFC e PFC EC.

PFC vuol dire perfluorocarburi e PFC EC perfluorocarburi nocivi per l’ambiente. I PFC e i PFC EC sono composti chimici sintetici non esistenti in natura. Da anni i PFC vengono usati come refrigeranti o rivestimenti antiaderenti. Nel mondo tessile i PFC sono molto utilizzati per rendere le membrane impermeabili idrorepellenti. Nel settore calzature in particolare, vengono utilizzati come impermeabilizzanti per le scarpe con membrana. 

Purtroppo, però, gli studi hanno dimostrato che i PFC sono dannosi per l’ambiente e per l’uomo. Per questo nella creazione della linea di calzature autunno/inverno 2020-2021 (ora disponibile) Salomon ha voluto accertarsi che tutte le scarpe della gamma fossero prive di PFC e PFC EC.

A questo scopo il team materiali per calzature di Salomon è stato incaricato di reperire materiali privi di entrambi i composti chimici e allo stesso tempo conformi ai severi standard richiesti dai test di impermeabilità e durevolezza condotti da Salomon.

“Ogni stagione abbiamo esigenze diverse, così cerchiamo di informare i nostri fornitori di materiali di tutte le tendenze e i design che prevediamo di usare per ogni scarpa” spiega Hélène Vallin, specialista di sviluppo dei materiali per calzature di Salomon. “Così possiamo scegliere se sviluppare nuovi materiali o usare materiali esistenti adattandoli ai nostri criteri. Senza ovviamente scendere a compromessi sulle prestazioni della calzatura. Ciò significa che, nella corsa come nell’escursionismo e in qualunque altra attività outdoor svolta indossando queste scarpe, potramo aspettarci lo stesso livello di impermeabilità di sempre”.

La creazione di un’intera gamma di calzature prive di PFC e PFC EC ha dato il via allo sviluppo di altri progetti sostenibili per le calzature Salomon, ad esempio in fatto di riciclabilità. E allo stesso tempo aiuta l’azienda a valutare il suo impatto ambientale.

Nel 2016 Salomon è entrata a far parte della Sustainable Apparel Coalition, che ha creato l’HIGG Index. Questo strumento consente di valutare l’impatto ambientale di fornitori e prodotti e di attribuire un punteggio globale definito a ogni prodotto, offrendo così maggiore trasparenza al consumatore. Impiegando materiali privi di PFC e PFC EC per le sue calzature, Salomon migliora la sostenibilità complessiva di tutte le scarpe della sua gamma e sfida i fornitori con nuovi materiali sensibilizzandoli al problema. Per scoprire di più sull’HIGG Index e su come viene utilizzato da Salomon, clicca qui.

Oltre alle calzature, anche tutte le borse della collezione primavera/estate 2021 sono prive di PFC e PFC EC. Lo stesso vale per gli scarponi da snowboard dell’attuale gamma Salomon 2020-2021. Quanto all’abbigliamento e agli sport invernali, Salomon prevede di abbandonare del tutto i PFC e PFC EC nel 2023. 

“Realizzare calzature senza PFC e PFC EC è imperativo. È imperativo per noi, per i nostri consumatori e per il nostro pianeta,” afferma Vallin.